I benefici del te verde

Camellia Sinensis

Il tea verde (nome scientifico Camellia Sinensis) è ricco di benefici elementi per la nostra salute, come le catechine e i polifenoli, sostanze che hanno un effetto antiossidante e drenante sull’organismo.

Il te verde comincia ad essere utilizzato ca. 3.000 anni fa in Cina soprattutto per gli effetti benefici sulla salute. Infatti i cinesi avevano capito che questo infuso aveva più poteri tra i quali: guarire il mal di testa, aiutare a eliminare tossine e a preservare la giovinezza. Nel corso degli anni però nessuna altra cultura ha dato importanza al tea verde, ed è da pochi anni che molte ricerche scientifiche hanno dimostrato i molteplici benefici del te verde.

Il te verde è una pianta che viene coltivata in tutti i paesi a clima tropicale ed è apprezzata a livello mondiale.

Le catechine nel tea verde aiutano nel migliorare talune malattie e qualche disturbo dell’organismo.

Studi condotti su cavie da laboratorio dimostrano che alte concentrazioni di questa sostanza diminuiscono i livelli del colesterolo nel sangue e lo mantengono dentro i parametri di riferimento considerati “normali”.

In Giappone, dove il te verde viene consumato in più momenti della giornata, sono diminuiti i casi di cancro tanto per le donne che per gli uomini e tutto ciò in relazione ad altri popoli che invece non usano consumare questa bevanda. Ca. 200/250 mg di catechine al dì bastano per riuscire ad ottenere effetti benefici. Mediamente una tazza di tea verde apporta tra i 100 ed i 150 mg di catechine, ergo con ca. 2 tazze di questa bevanda al giorno è garantito il giusto apporto di questa sostanza.

Ci sono studi scientifici che hanno dimostrato che il consumo giornaliero di te verde in un arco di tempo di sei mesi aveva come effetto la diminuzione delle lesioni cancerogene nella mucosa orale. Un altro tipo di studio (di fonte americana) ha messo in evidenza una relazione tra il consumo di questa bevanda e la perdita di peso, e quindi un valido aiuto al problema dell’obesità grazie all’azione drenante ed accelerante sul metabolismo del tea verde.

Dal punto di vista olandese invece dimostrarono che tra le donne che bevevano abitualmente il te verde c’erano meno rischi di essere colpite da aterosclerosi, mentre altri americani constatarono una certa prevenzione sull’artrite rematoide.

Ci sono anche altri benefici e proprietà del te verde dimostrati:

  • Diminuzione livelli di glicemia nel sangue
  • Prevenzione ed eliminazione della placca dentale
  • Aumento di potenza negli sportivi
  • Migliora la respirazione agendo come un bronco dilatatore
  • Diminuzione dei rischi di formazione di coaguli del sangue (trombosi)

Per ultimo ma non per “ultimo” come eccellente beneficio pare che il tea verde “combatta” il virus dell’influenza e allo stesso tempo rinforzi il sistema immunitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *