20 Anni: le Fondamenta di Benessere e Salute

Ragazza che fuma sigaretta

Quando si è adolescenti, l’appuntamento annuale con il medico di famiglia e con il dentista dovrebbero essere abitudini già consolidate. Le adolescenti, sopratutto se non praticano sport, non pensano granché alla loro salute: lo dimostrano i dati sull’aumento delle fumatrici, sull’eccesso di alcool e sugli abusi alimentari causa di sovrappeso alternati a diete dissennate che rasentano il digiuno. Le teenager dovrebbero capire che è in questa fase della loro vita che si gettano le basi per una salute futura, che significa non solamente stare lontano dalle malattie ma anche conservare il più a lungo possibile giovinezza e bellezza. la prima visita da un ginecologo, che potremmo definire come il medico della donna a 360°, comprende una palpazione del seno, che dovrebbe avvenire a un paio d’anni dal menarca, istruzioni sulla corretta igiene intime e un controllo sulla regolarità mestruale. In caso di necessità di un approfondimento, il ginecologo potrebbe prescrivere un’ecografia trans-addominale.

Per quanto riguarda lo stile di vita, il medico dovrebbe spiegare che se si fuma o si è in sovrappeso, è sconsigliabile prendere la pillola anticoncezionale.

Un altro fattore fondamentale è la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e l’uso corretto del preservativo. S0i consiglia di fare il primo papa test per la prevenzione del tumore al collo dell’utero dopo 2 anni dal primo rapporto sessuale, ma dopo uno solo se la ragazza ha già 18/20 anni.

Una visita dal ginecologo può essere anche un’occasione per informarsi sulla possibilità di vaccinarsi con il papilloma virus, responsabile di questo tipo di tumore. il papa test deve poi essere ripetuto ogni due anni, annualmente se si ha più di un partner sessuale, si è soggetti a infezioni vaginali o si fuma molto.

Dopo i 20 anni è consigliabile anche una visita dermatologica con controllo dei nei, per prevenire il melanoma, un tumore maligno della pelle che colpisce prevalentemente sotto i 45 anni e la cui sola cura è individuarlo precocemente.

25 è il momento giusto per un’ecografia mammaria e per la prima visita senologica in modo che lo specialista possa stabilire la frequenza dei controlli successivi necessari. Anche se non ci sono problemi, è bene prevedere comunque una’ecografia annuale dai 35 in poi. Durante l’igiene quotidiana bisogna poi prestare sempre attenzione al proprio corpo: se noti qualcosa di diverso al tatto o nella forma della mammella, parlane subito con un medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *