Bere acqua fa bene alla pelle

Ragazza che beve acqua

L’acqua è la nostra fonte vitale! Il nostro corpo dipende esclusivamente dalla sua presenza! Le antiche odi e la poetica classica la venerano come una dea e le descrizioni più belle di questo elemento ci fanno capire fino in fondo quale sia immensa la sua importanza.

L’acqua è indispensabile per il nostro fisico, per il funzionamento degli organi e per mantenere integra, bella, elastica e luminosa la nostra pelle. L’epidermide, senza acqua, perde la sua elasticità, s’infiamma, incomincia a “tirare”, si screpola e perde tutta la sua salute.

Acqua e pelle: un binomio indissolubile

Quando beviamo un bicchier d’acqua, ci prendiamo cura del nostro benessere. Spesso non ci facciamo caso, ma l’acqua, oltre ad essere il nostro elemento vitale, è ricca di minerali e vitamine essenziali al funzionamento di tutto il fisico. Ogni acqua, come possiamo vedere su http://acquadabere.info/, ha specifiche diverse, quindi bisogna scegliere quella più adatta. Un’acqua minerale particolarmente ricca di silice, ad esempio, può essere considerata il vero segreto per avere una bella pelle. Questo elemento, infatti, aiuta la produzione del collagene che a sua volta, rallenta l’invecchiamento cutaneo e ne mantiene le proprietà elastiche. Un buon apporto di acqua minerale migliora anche il microcircolo, responsabile della luminosità della pelle.

Cosmesi e acqua

L’idratazione, lo abbiamo detto, è un vero e proprio trattamento di benessere, anche per la pelle e per ottenere i risultati migliori bisogna bere 1,5/2 litri di acqua al giorno, possibilmente fra quelle più ricche di minerali come, in particolare:

  • Zinco che è un componente essenziale di molti enzimi;
  • Selenio, un oligoelemento antiossidante.

Il giusto apporto di liquidi permette alla pelle di mantenersi morbida e levigata, oltre a combattere quell’antiestetico effetto a buccia d’arancia dovuto alla cellulite. La cellulite, infatti, è causata dal ristagno di liquidi e da una microcircolazione poco efficiente. Una corretta idratazione aiuta a combattere questo problema che, con il passare del tempo, oltre ai problemi estetici, può portare dolore e peggioramento della circolazione. Il magnesio contenuto nelle acque minerali, infatti, contribuisce all’eliminazione dell’acido lattico che, in parte, è colpevole di ritenzione idrica.

Come fa l’acqua ad arrivare alla pelle

L’epidermide è rivestita da un film acquoso chiamato mantello acido. Sicuramente avrete sentito parlare di saponi a pH neutro! Bene il pH si riferisce all’acidità di questo velo che, in genere, si aggira attorno al 5,5. Il mantello strato protegge la pelle e la mantiene idratata. Infatti, bere l’acqua, fa bene a qualsiasi età e aiuta a combattere anche le infiammazioni della pelle proprio perché serve a conservare il mantello acido.

Il meccanismo che regola lo stato idrico della pelle non è ancora molto chiaro ma si sono appurati due principi.

Il primo ha evidenziato una serie di nuove molecole  che potrebbero regolare questo sistema, mentre il secondo principio concerne il movimento dell’acqua tra le cellule che sembra dipenda da alcune proteine classificate col nome di  acquaporine. Comunque sia, anche  la cosmesi è sempre alla ricerca di prodotti che riequilibrino l’idratazione che  spesso è messa in crisi con il passare gli anni, gli scompensi ormonali o le terapie a lungo termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *