Antifurto e antieffrazione: quale sistema di sicurezza è migliore?

Porta blindata

Proteggere la tua casa è certamente una priorità. Sarebbe infatti spiacevole trovarsi improvvisamente in casa un malintenzionato o rientrare dopo le meritate ferie con la casa sottosopra a causa di un furto.

Per questo motivo potresti porti una domanda importante in merito a questo problema, antifurto e antieffrazione: quale sistema di sicurezza è migliore?

In questo articolo avrai una panoramica ben definita dei sistemi di protezione maggiormente utilizzati in commercio ed i loro pro e contro. In questo modo sarai in grado di scegliere il sistema migliore per la tua abitazione secondo le tue esigenze e le caratteristiche della casa.

I sistemi di sicurezza per la tua abitazione

Esistono in commercio molti tipi di sistemi atti a proteggere la tua abitazione dall’intrusione di ladri. Vediamo, prima di tutto, le due categorie principali:

  • Sistemi di sicurezza meccanici (antieffrazione)
  • Sistemi di allarme (antifurto)

Cosa si intende per sistemi di sicurezza meccanici o antieffrazione?

In pratica tutte quelle barriere che vengono montate allo scopo di impedire un’intrusione, da parte di un ladro o un malintenzionato, nell’abitazione.

Stiamo quindi parlando di porte blindate, inferriate, tapparelle blindate e recinzioni.

La prima cosa da fare è certamente capire quali potrebbero essere i punti di accesso più vulnerabili della tua casa. Se, ad esempio, abiti in un appartamento all’ultimo piano, dovresti preoccuparti maggiormente della porta d’ingresso.

Viceversa, se la tua casa si trova ai piani più bassi, un punto critico è rappresentato certamente dalle finestre.

Le ville e le villette, in generale le case indipendenti magari con il giardino, hanno ovviamente maggiori problemi di sicurezza, per questo motivo sarà opportuno dotarsi di più sistemi di antieffrazione.

Detto questo, vediamo ora ogni sistema di sicurezza meccanico nel dettaglio.

Porte blindate

Solitamente le porte blindate vengono classificate secondo classi di resistenza, con un valore che va da 1 ovvero minima protezione fino ad un livello 4 ovvero protezione molto alta.

La porta blindata, infatti, costituisce un’importante barriera, tuttavia può rivelarsi quasi inutile se non dotata di una serratura molto robusta. In particolare, esistono in commercio delle serrature munite di un particolare sistema di blocco che si attiva da solo se viene tentata l’estrazione del cilindro (azione tipica di chi intende entrare in casa per rubare). La porta, quindi, non si apre impendendo così l’accesso.

Inferriate

Uno dei sistemi di sicurezza maggiormente usati, soprattutto da chi abita al piano terra o al primo piano. Vengono installare delle barre in acciaio che non si deformano con il tempo, e proteggono, così, finestre e porte finestre. In commercio ne esistono di tanti tipi, anche di tipologie più di design per ovviare ad un possibile effetto antiestetico.

In particolare esistono anche dei sensori per inferriate che ti garantiscono un sistema di sicurezza decisamente all’avanguardia. Installandoli, infatti, avrai la sicurezza tipica di un sistema meccanico unito alla tecnologia più moderna.

Tapparelle blindate

Le tapparelle blindate sono molto simili a quelle tradizionali, è possibile quindi montarle in tutti i tipi di abitazione. I catenacci di acciaio o ferro che vengono inseriti nella parte muraria le rendono molto robuste ed a prova di effrazione.

Recinzioni

Le recinzioni rappresentano un sistema di sicurezza meccanico indispensabile per le ville e le case indipendenti in quanto rappresentano una vera e propria barriera esterna alle intrusioni di malintenzionati.

Questi i sistemi di sicurezza o antieffrazione più utilizzati e presenti sul mercato.

Idealmente, soprattutto in caso di proprietà più esposte alle intrusioni come le ville, sarebbe meglio munirsi anche di sistemi di antifurto. In questo modo il ladro potrebbe anche essere scoraggiato dalla presenza di troppi sistemi di sicurezza e demordere dai suoi spiacevoli intenti ancora prima di iniziare.

A tale scopo vengono in soccorso gli impianti di antifurto, vediamo subito i due tipi esistenti:

  • Impianti via cavo. Si tratta di un sistema di antifurto con fili. In questo tipo di impianto i componenti vengono direttamente collegati da una rete di cavi che vengono incassati nelle mura. Valuta questa soluzione soprattutto se sei intenzionato ad effettuare una ristrutturazione della tua casa, viceversa il costo di questo sistema potrebbe essere importante
  • Impianti wireless ovvero un sistema di antifurto senza fili. Sistema certamente più vantaggioso in termini economici e da un punto di vista dell’installazione. I componenti di questi sistemi comunicano tra loro grazie alle onde elettromagnetiche prendendo energia da batterie che prevedono una durata molto lunga

In generale, i sistemi di antifurto possono prevedere due tipi di protezione: una volumetrica ed una perimetrale. Nel primo caso vengono installati dei sensori direttamente nell’abitazione, sensori che rilevano il movimento.

La protezione perimetrale, invece, prevede l’installazione di sensori lungo la porta d’ingresso e le finestre, ovvero i punti critici per un eventuale accesso non desiderato.

La risposta, quindi, alla domanda iniziale, antifurto e antieffrazione: quale sistema di sicurezza è migliore è quello che più si addice alle caratteristiche della tua casa ed al tuo budget.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *