Barba incolta: scopriamo a cosa è dovuto il suo fascino

A qualcuna non piace, qualcun’altra invece non sa proprio resistere al fascino della barba incolta, forse perché connessa un po’ all’idea di bello e dannato che tanto attrae le donne.

Che piaccia no la barba al giorno d’oggi è sempre più spesso visibile sul volto degli uomini, tanto da poter dire senza grossi problemi che è ormai diventata un vezzo alla moda a cui in pochi sono disposti a rinunciare.

Anche la barba incolta però va curata: si tratta insomma di una finta trasandatezza. Gli amanti di questo look, purtroppo per loro, non potranno lasciare crescere i peli sul viso senza dargli forma ed ordine, senza quindi curarli a sufficienza.

Barba incolta: come prendersene cura

Avete deciso di lasciarvi crescere una sensuale barba incolta? Prendendo spunto da un articolo su contropelo.net vediamo come farla e curarla perfettamente per ottenere un aspetto piacevole e invece di uno eccessivamente trascurato. D’altra parte una barba non curata punge, cosa che nel rapporto con l’altro sesso potrebbe un po’ danneggiarvi ed ecco perché anche quando si parla di barba incolta si vuole soltanto comunicare l’idea di mascolina trasandatezza, ma niente di più.

Iniziamo quindi con lo specificare che massimo ogni tre giorni sarà necessario rasarsi con attenzione. Pensavate di aver compiuto una scelta che vi semplificasse la vita? No, la barba incolta va curata più di molte altre tipologie di barbe!

Il look che desiderate riproporre è poi abbastanza difficile da ottenere in casa e per questo motivo, soprattutto inizialmente, il consiglio è quello di farsi aiutare da un barbiere. Questo procederà spuntando tutti i peli che sbucano fuori dalla massa: poco importa che si tratti di baffi, basette o altro. Quando diventerete un po’ più pratici invece potrete procedere nella privacy di casa vostra, magari usando un buon regolabarba, della cera, uno specchio, dell’olio, un paio di forbicine specifiche ed una spazzolina. Soltanto grazie a questi strumenti potrete definire con precisione il taglio ed evitare che i peli dopo un po’ vadano dove gli pare e piace.

Un consiglio: quando circoscrivete i contorni della vostra barba cercate di curare molto il pizzetto se il vostro viso ha forma tondeggiante. Se il volto è invece di per sé molto allungato tentate di rendere omogenea la massa pilifera un po’ su tutte le zone del viso. Quando invece il volto è squadrato è meglio orientarsi su un taglio corto molto curato che tenga bene in ordine la peluria laterale esaltando invece quella che ricopre il mento.

Farsi crescere la barba per ottenere un look finto trasandato significa anche non sforare i 4 mm di pelo, altrimenti potreste iniziare a provare un prurito particolarmente fastidioso che dovrete trattare utilizzando detergenti e creme.

Chi infine predilige l’hipster style dovrà lasciare che la barba si allunghi per mesi limitandosi a sfoltire e dar forma qui e là ai peli che intanto prospereranno un po’ dappertutto sul volto in maniera anche abbastanza irregolare.

Quali che siano le vostre scelte in materia di lunghezza e forma il consiglio da seguire sempre fedelmente è quello di idratare peluria e pelle costantemente. In un caso si eviterà che la barba diventi crespa, nell’altro che la pelle si irriti. Buona norma è sottoporsi poi ad uno scrub settimanale e lavarsi sempre con acqua tiepida. Le barbe ispide infine andrebbero tenute sotto controllo con balsami specifici.

Se poi il vostro problema è la manutenzione della barba non preoccupatevi più di tanto. Vi basterà sfoltire i soliti peli ribelli, radere sotto il mento avendo cura di accorciare i peli più vicini alla gola e di lasciare lunghi quelli da essa più lontani e, nonostante la vostra buona manualità, non abbandonare mai del tutto il barbiere.

Barba incolta: quando si adatta bene al viso?

Che vi piaccia o meno la barba incolta non sta bene a tutti: rassegnatevi quindi a sacrificare il vostro desiderio di sfoggiare un dato look o la vostra bellezza se non appartenete a determinate categorie. Quali? Bene, innanzitutto al gruppo di uomini con viso tondo oppure ovale su cui un pizzetto ben curato fa sempre la sua figura, soprattutto quando i peli hanno un bel colore scuro. Questo stile si adatta anche ai volti squadrati ed oblunghi.

Nel caso in cui abbiate una crescita a chiazze optate per tale soluzione soltanto se vi accontentate di una forma ridotta: guance rasate e peluria folta nella parte inferiore del viso, oppure nella zona baffo.

Attenzione però: se appartenete alla categoria dei pigri per antonomasia, dei veri trasandati, degli uomini dotati di poca pazienza e manualità soprassedete, si tratta di una sfida persa in partenza!

Inoltre se il vostro viso è eccessivamente magro, quasi smunto, il suggerimento è di evitare. Assumereste un’aria un po’ troppo emaciata, cosa che non è poi tanto attraente all’occhio delle rappresentanti dell’altro sesso.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi