Conviene ristrutturare casa prima di venderla?

Quando si ha a disposizione un immobile in più rispetto a quello dove si vive (perché ottenuto in eredità o perché acquistato con i propri risparmi o come investimento) si compiono diverse valutazioni su come sfruttarlo e monetizzarlo. C’è chi opta per affittarlo chi per venderlo. Se si è orientati sulla vendita una domanda spesso fondamentale è se convenga ristrutturare casa prima di venderla. È evidente che un immobile ristrutturato ha più valore di uno sul quale eseguire dei lavori, ma la questione è un po’ più articolata e va analizzata attentamente per comprendere dove sono i termini del ritorno economico.

Riqualificazione energetica

Per dare valore ad un immobile da vendere una scelta assolutamente conveniente è quella di ristrutturare casa per il risparmio energetico. Questo tipo di ristrutturazione è redditizio in quanto si tratta di un tipo di intervento con molti vantaggi: per realizzarlo si possono richiedere ed ottenere diversi incentivi e agevolazioni fiscali, si migliorano le qualità dell’immobile stesso e si va a intervenire su un aspetto oggi molto sentito, presentando in maniera ottimale la casa che si ha da vendere. Il risparmio energetico infatti è un settore in forte crescita perché permette di ridurre i consumi e i costi delle bollette, che incidono sempre tanto sulle finanze delle famiglie; poter vendere una casa con un elevato valore energetico è sicuramente più appetibile per un acquirente.

Gli incentivi

Per ristrutturare casa prima di venderla bisogna tenere conto, ovviamente, del costo dei lavori di ristrutturazione e quello che può essere il prezzo di vendita di quella casa sul mercato. In questo senso una valutazione va fatta sugli incentivi fiscali che si riescono ad ottenere, in modo da ammortizzare le spese e aumentare la forbice del proprio potenziale guadagno.

Zone da riqualificare

Un particolare settore nel quale orientarsi è quello dei quartieri in via di sviluppo presenti in ogni città. È più rischioso ristrutturare casa del centro storico, in quanto spesso questa non è una zona sulla quale si interviene più facilmente. Se si individuano le aree da riqualificare, quelle dove le amministrazioni comunali stanno investendo risorse ed energie per sviluppare quel quartiere, si possono acquistare immobili a poco prezzo, sistemarli e venderli mantenendo un buon margine di guadagno.

Cosa valutare

I lavori di ristrutturazione sono tantissimi e variano su diversi livelli, ma ce ne sono alcuni più urgenti di altri che è bene eseguire prima di vendere casa. Sicuramente ci sono gli aspetti visibili relativi alle condizioni delle pareti, delle tinture e dello stato dei pavimenti. A queste sono da aggiungere la condizione dei servizi, in modo particolare il bagno e la cucina, e l’anzianità degli impianti. Sono tutte variabili da valutare per decidere su quali di queste si deve intervenire in maniera urgente e quali di queste incide maggiormente sul valore dell’immobile. Bisogna anche tenere presente che il valore di una casa è spesso determinato anche dalla zona in cui si trova e dal livello residenziale (o popolare) delle case limitrofe. Anche questo è un aspetto da valutare attentamente sia per capire se ristrutturare casa prima di venderla, sia per stabilire il prezzo che, di conseguenza, capire quali lavori effettuare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi